Matite di promessa

Matite di promessa

Immagina di vivere in una zona rurale del Laos, dove i sentieri sono accidentati e difficili da calpestare senza inciampare su una radice o inciampare in una piccola buca.

Ora immagina di percorrere quel sentiero su una sedia a rotelle. Difficilmente puoi muoverti perché il percorso non è abbastanza largo per la tua sedia a rotelle. Riesci a fare qualche passo ma poi la ruota anteriore si incastra in una buca e non riesci a toglierla.

Se questi erano gli ostacoli che dovevi superare per andare a scuola ogni giorno, quanti giorni ogni settimana pensi di arrivare? E come pensi che questo possa avere un impatto sulla qualità della tua vita?

Sfide come questa non sono rare. Si stima che 95 milioni di bambini in età scolare abbia una qualche forma di disabilità. Ma Pencils of Promise sta lavorando duramente per affrontare la situazione. Mentre costruiscono nuove scuole, fanno in modo che quelle scuole e i bagni nelle vicinanze abbiano rampe per entrare e uscire, che le porte siano abbastanza larghe da ospitare una sedia a rotelle, che le bancarelle abbiano ampio spazio per manovrare e trasferire su e giù dalla sedia a rotelle, e che i lavandini sono accessibili.

Non c'è modo di sapere esattamente quante vite saranno influenzate da questo piccolo cambiamento nella struttura dell'edificio, ma ce ne saranno molte. Per ogni anno un bambino va a scuola, aumenta il proprio reddito di circa 10%. Rendendo le scuole accessibili a tutti i bambini, Matite di Promessa influisce sul bambino, sulla sua famiglia e sulle generazioni future.

Nelle parole di Christopher J. Stanfill, Ph.D., direttore dell'apprendimento e valutazione,

"La costruzione di aule e bagni accessibili ai disabili in Laos non aumenterà in modo significativo il numero di studenti che abbiamo un impatto e non cambierà drasticamente il numero di insegnanti che partecipano al nostro programma di supporto per insegnanti. Ma un giorno, una ragazza o un ragazzo che usa una sedia a rotelle scoprirà che c'è una scuola accessibile e inclusiva nella propria comunità e chiederanno ai genitori se possono andare a scuola. Quell'esperienza è il vero cambiamento e l'impatto che cerchiamo ogni giorno. "

Credito fotografico Nick Onken